SASSUOLO-ROMA 1-1

Foto Sassuolo

1 Giornata – Serie A

di Francesco Goccia

Inizia sotto la pioggia il campionato 2020-2021 della Roma. Si gioca il posticipo della prima giornata e sullo stadio Enzo Ricci di Sassuolo si abbatte un vero e proprio acquazzone, con le squadre, che sono costrette ad effettuare il riscaldamento pre partita in condizioni a dir poco precarie.

Betty Bavagnoli, per questa prima uscita stagionale, schiera: Ceasar in porta, linea difensiva con Erzen a destra, Swabi e Pettenuzzo centrali, Capitan Bartoli a sinistra

A centrocampo, Giugliano nel ruolo di Playmaker, Bernauer e poi la romana Ciccotti;

In attacco Bonfantini, Lazaro e Thomas.

I primi minuti sono di chiara marca giallorossa, le ragazze hanno una gran voglia di giocare, del resto, il covid 19, lo scorso anno, ha prima sospeso il campionato e poi, purtroppo, lo ha annullato completamente proprio sul più bello, quando c’era una possibile Champions da conquistare e una semifinale di coppa Italia da disputare.

Al 19’ arriva meritato il gol del vantaggio romanista con Erzen dalla destra che effettua un preciso cross per Lazaro cne stacca più in alto di tutti e, di testa, realizza il gol del vantaggio. Esordio migliore non poteva esserci per la giocatrice spagnola prelevata dalla Fiorentina. Il primo tempo scivola via con la Roma che gestisce a proprio piacimento la partita. Tra le migliori, la già citata Lazaro e Agnese Bonfantini che svaria in tutto il reparto d’attacco.

Nella ripresa, accade quello che non ti aspetti, il Sassuolo torna in campo molto più carico e va vicino al pareggio ad inizio ripresa. Salvataggio miracoloso di Ceasar su Cambiaghi e poi di Bartoli che allontana il pallone sulla linea di porta. Bavagnoli prova a cambiare qualcosa con gli inserimenti dalla panchina ma la musica non cambia e al 67’ la squadra locale trova il gol del pareggio. Assist dalla sinistra di Dubcova e inserimento di Pirone che si avventa sul pallone, anticipa in scivolata Pettenuzzo e realizza il gol dell’1-1.

La Roma prova a scuotersi con un diagonale di Anna Maria Serturini, servita da Hegerberg, ma il pallone termina di poco largo. Dopo un altro paio di tentativi dalla distanza, di Giada Greggi prima ed Hegerberg poi, arriva, dopo tre minuti di recupero, il triplice fischio finale dell’arbitro Simone Galipò di Firenze. Come dimostrano le parole di Lazaro nel dopo partita e quelle del coach Betty Bavagnoli, c’è rammarico per un pareggio ottenuto da una parte su un campo non facile, ma dall’altra dopo una prestazione che, soprattutto nel primo tempo, lasciava presagire una vittoria. Adesso testa alla prossima partita: a Trigoria arriverà la Pink Bari.