LUCAS DIGNE

di Federico Ghezzi

Lucas Digne, nato il 20 luglio 1993. Una stagione in giallorosso, nel 2015-2016 con allenatori Rudi Garcia e Luciano Spalletti, conclusa al terzo posto dopo un ottimo inizio e un ottimo finale di campionato, impreziosito dalle perle di Francesco Totti. Lucas Digne arriva in prestito oneroso dal Paris Saint Germain.
Con la maglia giallorossa numero 3, scende in campo in serie A per 33 volte e realizza tre reti (bellissima l’ultima, in trasferta a Modena, contro il Carpi, con un diagonale sinistro sotto l’incrocio dei pali) 1 in Coppa Italia (segnò il rigore nella serie che vide all’Olimpico prevalere lo Spezia), e 8 in Champions League, fino agli ottavi di finale contro il Real Madrid.
Un anno impeccabile quello passato da Digne all’ombra del Cupolone, contrassegnato da correttezza, professionalità e discrezione; un anno all’insegna dell’affidabilità e della costanza nel rendimento.
Alla Roma non fu possibile trovare una nuova intesa con il Paris Saint Germain, né onorare le dispendiose pretese legate al suo acquisto.
Fu infatti un club come il Barcellona a realizzare l’accordo per le prestazioni di Lucas Digne.
Con la maglia azulgrana Lucas ha giocato per due anni (46 presenze in totale, 2 gol), prima di finire all’Everton, dove gioca attualmente per il secondo anno consecutivo da titolare (4 gol nel 2019-2020), ora sotto la guida di Carletto Ancelotti, chiamato a dare sviluppo e concretezza alle ambizioni della proprietà dei Toffees nei prossimi anni.
D’altra parte, Digne, ancora giovane e nel pieno di una carriera di alto livello (con la nazionale ha già giocato per 30 volte, partecipando alla fase finale del mondiale 2014 e degli Europei 2016), ha già un palmares nutrito, con 3 scudetti (2 al Paris Saint Germain, 1 al Barca), 5 coppe nazionali (di cui 2 in Spagna), 3 supercoppe nazionali (di cui 3 in Francia).
Esploso giovanissimo, campione del mondo nel 2013 con la nazionale francese Under 20, Lucas aveva esordito tra i professionisti nel Lilla nel 2011, dove rimase per due anni (62 partite ufficiali, 3 gol) prima di approdare al Paris Saint Germain (44 gare in due stagioni).