ENRICO ANNONI

di Roberto Cerrone

Enrico Annoni nasce a Giussano, ora provincia di Monza e Brianza prima era di Milano, il 1° luglio 1966. Questo comune si vantava di avere un certo Alberto da Giussano come guida militare della Lega Lombarda contro Federico Barbarossa, i riscontri storici dicono che la storia è altra, forse non è mai esistito questo guerriero ma noi lo vogliamo identificare con le doti caratteriali di Enrico Annoni, meglio noto come Tarzan.
Enrico arriva alla Roma nella stagione 1994-95, proveniente dal Torino che da poco ci ha tolto una coppa Italia dai tanti gol. Lui è presente solo nel primo tempo della finale di andata, quando esce, entra Cois che ci farà gol. Il suo modo di stare in campo, si sposa bene con il sanguigno Carletto Mazzone, suo allenatore nella Roma. Il coraggio e l’impeto non gli mancano, i fondamentali tecnici sono un po’ assenti, comunque gioca due stagioni e mezzo con un discreto rendimento, 59 gare in A, 4 in coppa Italia e 10 in coppa Uefa, per un totale di 73 gare ufficiali ma nessun gol, questo dato però non ci sorprende. Ci sorprese invece il giorno che salutò il pubblico con uno striscione che aleggiò sull’ Olimpico, era Roma Reggiana e diceva Tarzan saluta i tifosi della Roma. Era il febbraio 1997, Lui già aveva superato il Vallo di Adriano.
Tornerà a Roma per allenarsi con la nostra Primavera, così per tenersi in forma, con il grande calcio aveva però finito.
Auguri Tarzan!