RIPARTE IL CALCIO IN ITALIA

di Francesco Goccia

Adesso è ufficiale, il Campionato italiano di calcio può ripartire, la data stabilita è quella del 20 giugno. Ci sarà un succoso antipasto il 13 giugno, con Il ritorno della prima semifinale di Coppa Italia, Juventus-Milan e poi il 14 giugno con la seconda sfida, quella tra Napoli e Inter. Le due vincenti, si affronteranno per l’assegnazione della Coppa, Il 17 giugno in gara secca allo stadio Olimpico di Roma. Il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora ha così commentato: 

“È stata una riunione molto utile, con tutte le componenti. Come avevamo detto, il calcio sarebbe ripartito, quando ci sarebbero state tutte le condizioni di sicurezza e quando il CTS ci avrebbe dato tutti gli ok. Ora il paese sta ripartendo e anche lo sport sta ripartendo.  Il CTS ha approvato il protocollo per la ripresa agonistica, ha confermato la necessità imprescindibile della quarantena fiduciaria, nel caso in cui un calciatore, dovesse risultare positivo. Altra cosa è che la necessità dei tamponi, previsti per i calciatori, non deve in nessun modo ledere le necessità di tutti cittadini italiani, senza vie preferenziali di nessun tipo. Ho chiesto alla Federcalcio, che cosa si farebbe qualora riprendesse il Campionato e tornasse l’emergenza sanitaria. La FIGC mi ha assicurato che esiste un piano B e C, playoff-playout e cristallizzazione della classifica. Io personalmente, mi auguro che si possa dare un segnale positivo a tutto il Paese già con le partite della Coppa Italia, che andrebbero in chiaro. Sarebbe una ripartenza importante a beneficio di tutti quanti gli italiani”